LogoComunita

Comunità Pastorale Magenta

S. Gianna Beretta Molla e Beato Paolo VI

BASILICA LAVORI IN CORSO ATTENZIONE!

A partire da lunedì 11 giugno, causa lavori di adeguamento dell’impianto d’illuminazione, la Basilica di S. Martino rimarrà chiusa.

Le Ss. Messe saranno celebrate temporaneamente nella chiesa di San Rocco. Il Sabato e la Domenica la Basilica sarà aperta normalmente

Orario Sante Messe Domenicali

leggi l'avviso completo

PonteVecchio ore 20.30 (sab) ore 9.30

PonteNuovo ore 11.00

Sacra Famiglia ore 18.30 (sab) ore 8.30 - 18.30

San Giovanni Batt. e G. Emiliani ore 17.30 (sab) ore 8.00 - 10.30

San Martino ore 18.00 (sab) ore 9.00 - 10.30 - 18.00 - 21.00

Ospedale (san Luca) ore 11.00

[La S. Messa alla RSA don Cuni sarà celebrata in settimana, non la domenica mattina]

Canossiane ore 7.45

90esimo Dedicazione chiesa Pontevecchio

Sabato 21 luglio cadranno i 90 anni della dedicazione della chiesa parrocchiale dei Ss. Carlo e Luigi di Pontevecchio.

Alle 10.15 si terrà il ritrovo in santuario col corteo della banda. Alle ore 10.30 si terrà la S. Messa officiata da i preti nativi di Pontevecchio o che hanno prestato servizio qui.

Corso Fidanzati

Nei mesi di ottobre e novembre ci saranno gli incontri per i fidanzati. Le iscrizioni si raccoglieranno nel mese di settembre: per informazioni telefonare a don Roberto.

Impresa dei Mille

2672 chilometri. È questa la distanza tra Magenta e Gaza. Eppure mai come in questo periodo questa distanza si riduce grazie a solidarietà e preghiera, ingredienti fondamentali dell’iniziativa che la parrocchia Sacra Famiglia, promossa dalla Comunità Pastorale di Magenta, sta portando avanti attraverso il gemellaggio con la Parrocchia S. Famiglia di Gaza.

5 Impresa

Anche la “4 impresa dei 1000” non ha raggiunto l’obbiettivo (intanto 513 crepes sono state divorate). Comunque sempre più persone stanno imparando a conoscere la situazione della Parrocchia Sacra Famiglia di Gaza, in Palestina.

Domenica 20 maggio, presso Oratorio Sacra Famiglia dalle ore 15 alle 18, ci riproveremo con una doppia sfida! 1.000 canestri sul campo da basket + 1.000 palleggi da pallavolo. Tutti potranno partecipare, faremo del bene divertendoci, nessun costo per i partecipanti. Ma attraverso un meccanismo che scopriremo si raccoglieranno dei fondi destinati all’abbellimento dello spazio gioco nella parrocchia Sacra Famiglia di Gaza.

Il cammino della “Chiesa dalle genti”: una nuova tappa

 

Il giorno di Pentecoste, festa diocesana delle genti, la commissione per il coordinamento del Sinodo “Chiesa dalle genti” ha pubblicato lo strumento di lavoro per i Consigli diocesani (Presbiterale e Pastorale). Il Sinodo diocesano entra così nella sua seconda fase: dopo aver raccolto le osservazioni dei fedeli – e proprio a partire da esse – l’assemblea sinodale comincia il suo lavoro di riflessione e discernimento, per giungere a consegnare all’Arcivescovo, nella prossima festa di san Carlo, i frutti di tutto il cammino ovvero le costituzioni sinodali che riscriveranno il capitolo 14 del Sinodo 47°.

 

Il mese di giugno sarà determinante per il cammino sinodale: il 4 e il 5 si è dato appuntamento il Consiglio Presbiterale, mentre il 23 e 24 si ritroverà il Consiglio Pastorale diocesano. Entrambi questi organismi non intendono lavorare in modo autonomo e distaccato. Per questo motivo, lo strumento di lavoro predisposto appositamente viene pubblicato sul sito diocesano: perché ogni realtà ecclesiale ne possa fare oggetto di studio e riflessione, e possa poi fare avere il frutto di questo discernimento a qualcuno dei membri dei due consigli (ogni decanato vede la presenza di ameno un membro di questi consigli diocesani). In questo modo il percorso sinodale continuerà ad essere un cammino di tutta la Chiesa Ambrosiana, che sta imparando a riconoscersi “Chiesa dalle genti”.

 

Lasciando allo strumento di lavoro l’informazione dettagliata sugli esiti della consultazione diocesana, è utile dare rilievo a queste tre constatazioni che – come pilastri solidi e ben visibili – permettono al cammino sinodale di procedere sicuro dei frutti che stanno maturando. Primo: anche se in modo non uniforme, tutto il tessuto ecclesiale diocesano grazie al cammino sinodale sta scoprendo il volto colorato e pluriforme di una cattolicità vissuta nel quotidiano ma poco osservata e valorizzata. Secondo: occorre imparare a vivere la conversione dal “fare per” al “fare con”, perché la Chiesa dalle genti possa diventare realtà concreta e quotidiana. Terzo: il Sinodo diocesano non è che il punto di avvio di un percorso di maturazione che ci impegnerà in modo serio e denso di frutti nei prossimi anni.

 

mons. Luca Bressan

Presidente della Commissione di coordinamento Sinodo “Chiesa dalle genti”

Vicario episcopale Arcidiocesi di Milano

Parole di Vita

E' la sezione del sito dedicata agli appuntamenti di Catechesi e Preghiera dell'intera Comunità

Troverai i nuovi appuntamenti e il materiale di quelli passati, oltre agli orari delle messe di tutte le parrocchie.